Registrare il proprio brand in Cina con Hireo Made in Italy

Un passo fondamentale , se non addirittura il primo, prima di esportare un prodotto a proprio marchio in Cina è di registrare logo e brand nel paese interessato

Questo è valido per tutti , ma soprattutto per quelle aziende operanti nel settore moda o alimentare che possano attrarre le attenzioni per via dell'immagine ''made in Italy''.
Prima di tutto è utile per aumentare il valore già acquisito sul proprio territorio di vendita e secondariamente per proteggerlo da copie fraudolente che in passato erano abbastanza soventi in Cina . Per eliminare quindi il rischio di vedersi coinvolti in una disputa legale .
Esportare in Cina è complesso , dipendentemente dal prodotto , quindi registrare il proprio marchio è un investimento doveroso che apre le porte all'internazionalizzazione e rafforza l'operato dei propri distributori . In un mercato come la Cina , l'originalità giustifica i costi del prezzo Retail che spesso i consumatori sono disposti a pagare per un prodotto importato . 
Registare il proprio marchio non è difficile , bisogna affidarsi pero' a persone serie e armarsi di pazienza considerando che il processo totale dura dei mesi .
Le fasi fondamentali sono le seguenti : 

  • fare la domanda localmente in Cina presso il Sistema di Registrazione Nazionale, oppure attraverso il sistema internazionale. Un soggetto estero ha bisogno di un agente ufficiale come rappresentante per fare la domanda in Cina. Una volta accettata, le autorita’ esamineranno attentamente la questione su tre principi: correttezza formale della domanda, distinzione del marchio, pre esistenza di marchi uguali o simili 
  • Approvata la domanda, sara’ pubblicata sulla Trademark Gazette per quella che e’ chiamata “opposition purpose”. Un soggetto che potrebbe ritenersi danneggiato da questa registrazione potra’ opporsi portando il suo caso all’esame dell’Autorita’.
  • Quindi, prima del deposito della domanda di registro, va fatta una preventiva ricerca di anteriorita’. Assicurarsi che non esistano marchi simili o uguali e che il vostro marchio sia in conformita’ con le norme di accettazione ai sensi della legge cinese. Cosa che fa l’agenzia incaricata della registrazione

L’intero procedimento dura circa 12 mesi prima di avere il riconoscimento ufficiale. Nel frattempo avrete pero’ gia’ avanzato la vostra richiesta che, come detto, ha priorita’ su altre che potranno essere avanzate successivamente 

Hireo Made in Italy , occupandosi di import e distribuzione in Cina da diversi anni , si occupa anche di offrire questo servizio alle aziende italiane direttamente sul territorio cinese senza costi di intermediazione legale . Garantendo ovviamente che il processo sia portato a termine per ottenere il certificato di registrazione , che dura 10 anni 

Ovviamente cio' non protegge da copie e utilizzo improprio da parte di terzi sul mercato di riferimento, pero' garantisce una copertura legale . 
Il passo determinante e ulteriormente protettivo è di avanzare la registrazione dei propri marchi di proprietà presso la locale Amministrazione Generale delle Dogane , per monitorare eventuali ingressi e uscite di prodotti con il vostro marchio .

Non esitate quindi a contattarci per qualsiasi domanda !


Registrazione brand Cina jpg
Liquori Morelli a Wine to Asia

Una fiera che riapre al B2B in Cina 

Wine to Asia è la nuova fiera dedicata ai professionisti del settore vitivinicolo dell'area Asia / Pacifico. 
L'evento - organizzato da Veronafiere-Vinitaly grazie alla partnership con Pacco Communication - si è tenuta all'Intercontinental Hotel di Shenzhen dal 20 al 21 di novembre. Due giorni di incontri, degustazioni e occasioni di networking dove i produttori di tutto il mondo hanno avuto la possibilità di incontrare i più importanti buyer asiatici.
Wine to Asia è l'unica fiera internazionale e professionale di vini e liquori nella Greater Bay Area. I dati della registrazione dei visitatori rivelano che lo spettacolo ha attirato non solo visitatori commerciali locali, ma anche molti da Shanghai, Pechino, Fujian, Zhejiang, Guangxi, Jiangsu, Sichuan, Hunan, Shandong e Hubei.

Barometro del mercato del vino cinese 

La missione di Wine to Asia è monitorare le realtà e le tendenze del mercato al fine di creare la migliore piattaforma per gli espositori globali e i visitatori professionali per incontrarsi e fare affari. "Una fiera deve rappresentare il mercato attuale e le nuove tendenze", ha affermato Simone Incontro, brand manager di Wine to Asia, che ha ospitato due forum di settore. 

Liquori Morelli e la Cina 

In questa cornice super professionale che vede la riapertura delle frontiere del B2B , bruscamente interrotte dal Covid-19 , si inserisce la partecipazione di Liquori Morelli l'azienda toscana nata nel 1911 produttrice di liquori e distillati . 
Liquori Morelli è presente in Cina dal 2018 con una gamma selezionata di prodotti , introdotta sul mercato dal partner italiano Hireo Made in Italy , che in occasione della manifestazione fieristica , lancia la piattaforma di vendita on line direttamente attiva sul mercato cinese .
Mai come ora è importante essere presenti in Cina con prodotti regolarmente importati e distribuiti tramite opportuni canali di vendita .
Marco Morelli , il direttore commerciale dell'azienda a conduzione familiare  , ha visto l'opportunità concreta di accedere al mercato unendo le forze con un partner strategico che conosce il mercato come Hireo Made in Italy e partecipando a fiere di settore importanti per il rafforzamento del brand .
la fiera infatti è stata l'ennesima occasione per confermare l'originalità del prodotto dell'azienda toscana e l'interessa dei buyer cinesi verso il prodotto italiano di qualità . 

Hireo - CFDF Chengdu marzo 2019 post fiera report

A marzo 2019 si è tenuta a Chengdu nel Sichuan in Cina la 100° edizione della China Drinks Food Fair , l'esposizione in assoluto più' grande dedicata alle bevande e al cibo in Cina .

Hireo ha partecipato per la prima volta all'interno della sezione dedicata all'Italia ,  riscuotendo un interesse generale decisamente notevole.
In una fiera interamente dedicata al mercato interno come è infatti la CFDF , normalmente sono i distributori locali a rappresentare le aziende straniere . In questo caso ,  Hireo si distingueva per la presenza di persone italiane sul mercato che testimoniano direttamente l'originalità del prodotto.
Quello che pero' ha decisamente attratto l'attenzione sia dei visitatori , esclusivamente B2B e anche della concorrenza , sono stati i prodotti dell'antica grapperia toscana Morelli . Oltre ai prodotti di punta di Morelli , già disponibili in Cina - Brandy 20 anni e Grappa 98 - in particolare, hanno riscosso un enorme successo e attenzione la serie di creme di liquore che presto arriveranno sul mercato.  Limoncino , Arancino , Meloncello e Cioccolato sono stati presi d'assalto. Adatti particolarmente ad un mercato giovane e curioso che ama i colori e i gusti dolci .

Morelli CFDF Chengdu 2jpg

Nell'ambito generale abbiamo potuto comunque constatare l'aumento dell'interesse nazionale nei confronti del vino italiano , di cui il Vinitaly si fa forte ambasciatore in Cina avendo già in corso una collaborazione con uno degli organizzatori di CFDF,  tale Pacco , con il quale il prossimo aprile 2020 organizzerà la prima edizione di Vinitaly in Cina a Shenzen .

Noi di Hireo sappiamo di essere sulla strada giusta per la distribuzione dei prodotti Made in Italy in Cina e crediamo che le fiere di livello siano la prima importante finestra per rafforzare la propria presenza sul mercato . Saremo infatti presenti all'edizione autunnale Tao Show che si terrà il prossimo novembre a Tianjin , nei pressi di Beijing .

Morelli CFDF Chengdujpg

Guanxi e BNI a Guangzhou  ... un percorso di relazione professionale

Quanto è importante conoscere la cultura di un Paese prima di intraprendere rapporti lavorativi con la gente del luogo ?
Noi di Hireo frequentiamo la Cina da diversi anni e spesso abbiamo incontrato nelle conversazioni con gli amici cinesi , la parola Guanxi . Nella società cinese esiste un complesso sistema di relazioni interpersonali e lavorative  che si costruiscono nel corso di una intera esistenza , e che è necessario conoscere per portare a termine una trattativa economica . Il sistema si basa sulla frequentazione continua di persone e sullo scambio di favori . Il significato etimologico della parola Guanxi è ''porta di ingresso in un gruppo''.
Un aspetto fondamentale nel guanxi è proprio la reciprocità: chi riceve un favore è tenuto nel corso della sua vita a restituirlo, senza limiti temporali. È possibile inoltre, usufruire del guanxi altrui per arrivare a persone che non fanno parte del proprio sistema ma che si necessita contattare.
Questa caratteristica , che un po' è accomunabile al latino ''do ut des'' , è il motto che poi è stato ripreso in tempi moderni da Ivan Misner , fondatore di BNI ,  nel 1984 in USA : Givers Gain , dare per ricevere .
Grazie alle nostre Guanxi  , noi di Hireo siamo stati introdotti a BNI e ora facciamo parte di un capitolo a Guangzhou .
BNI Meeting Guangzhou jpg
Che cosa sono i capitoli ? Si tratta di gruppi di professionisti che si riuniscono una volta alla settimana con lo scopo di scambiarsi referenze attive. In altre parole, il passaparola strutturato, da sempre la miglior pubblicità per un’Azienda. Infatti, se il passaparola (che solitamente avviene in maniera estemporanea e non è perciò predeterminato) viene invece attuato in modo “strutturato”, il risultato è certo.
Obiettivo dunque: aumentare la propria clientela grazie all’aiuto di tutti gli altri membri del gruppo, che diventano così i nostri sponsor, i nostri promotori. Ogni membro settimanalmente incontra gli altri professionisti, li conosce a fondo, per poi parlarne ad amici e conoscenti, alla prima occasione.
Il grande impegno sta nel fatto che queste riunioni avvengono dalle 7 alle 9:30 di mattina e quindi danno un estremo valore al tempo e all'impegno che ognuno deve mettere per ottenere dei risultati nel proprio campo .
Nel caso nostro , la cosa diventa ancora più eccezionale essendo stranieri in Cina , dobbiamo dimostrare la nostra valenza tramite la presenza costante e quindi creare fiducia .
Quello che si intende sottolineare , per esperienza personale e professionale è che attivarsi in maniera pro attiva è la via diretta per avere successo e che senza strategia , conoscenza e investimento non ci si espande in un Paese complesso come la Cina . 


fonti : BNI International, Wikipedia , Davide Luzzati 


BNI Meeting Guangzhou 3jpg
Hireo a Expocomer a Panama - 27/30.03.2019

Punto Zero International ed Hireo parteciperanno alla 37ma edizione della Fiera Expocomer 2019 , la più importante esposizione di Panama e di tutta la regione. ​

La fiera è presentata dalla Camera di Commercio e dell’Agricoltura di Panama ed è attualmente il meeting point internazionale per gli imprenditori provenienti da più di 30 Paesi , che intendono esplorare opportunità di business e provare ad introdurre nuovi prodotti e servizi nel più importante mercato della Regione . ​

Panama è un principale snodo commerciale , infatti ogni anno Expocomer è visitata da compratori di tutta l’America Latina e Caraibi .​

Expocomer è una vetrina e piattaforma per prodotti come : ​tecnologia ed elettronica , equipaggiamenti e macchinari ​, tessuti, abbigliamento e accessori ​, costruzioni , decorazioni , casa e ufficio ​, cibo, bevande e agro alimentare - che quest’anno verrà particolarmente enfatizzata visto che ci sarà il III Simposio Agricolo Nazionale dove parteciperanno importanti esperti nazionali ed internazionali).

In pillole ecco i dati principali di Expocomer :

Dove - Centro Convegni Internazionale Atlapa di Panama ​

Dati 2018 - 38 Paesi partecipanti , 14.000 m2 di superficie espositiva , 850 moduli espositivi , 22.000 visitatori , 100 milioni di contratti siglati​

Espositori - Nord/Centro/Sud America, Asia, Europa , Africa ​

Pubblico – aperta esclusivamente ad operatori professionali del settore nazionali e stranieri , principali visitatori da Costa Rica, Messico , Cile, Porto Rico , Argentina e Caraibi ​

Punto Zero International con la divisione di abbigliamento e accessori e relativa attività produttiva a Cuba , è già presente nell'area caraibica e la partecipazione a questa fiera sarà l'occasione per presentare la nuova collezione Made in Cuba .
Il progetto Hireo by Punto Zero intende estendere ai clienti della sezione Food & Beverage l’invito a partecipare in quanto la riteniamo un’opportunità molto importante tenendo conto che Panama è lo snodo logistico-commerciale e finanziario del Centro - Sud America.

Panama è uno stato dell'America Centrale,  si estende per 75 517 km² e ha una popolazione, nel 2013, di 3 661 868 abitanti.

L'economia panamense è in forte crescita - il PIL è in crescita media annua del 5,7% - ed è basata sul terziario, fortemente influenzata dal settore bancario, dal commercio e dal turismo, principalmente a causa della sua posizione geografica. 

La moneta ufficiale panamense è il balboa, il cui valore è sempre stato legato a quello del dollaro, con il quale ha un cambio 1:1. 

Per la bassa imposizione fiscale attuata e, in particolare, per l'assenza di norme e misure restrittive di controllo sul versante delle transazioni finanziarie, Panama è annoverata tra i cosiddetti "paradisi fiscali" ma è uno snodo logistico fondamentale per evitare restrizioni doganali di merci verso i paesi dell'area caraibica, centro America , sud America e U.S.A.

Dal punto di vista commerciale Panama ha sviluppato diverse coltivazioni agricole, per il consumo interno, ma che sono anche importanti voci della esportazione: banane, riso, mais, caffè, canna da zucchero. Di rilievo è l'allevamento, commercializzazione, e la esportazione di gamberi.

Il Paese è interamente attraversato dalla strada Panamericana.